Anguria Reggiana

L’Anguria Reggiana è prodotta nelle tipologie: tonda, ovale e allungata. La tonda ha le caratteristiche della tipologia Ashai Mijako: frutto tondo; buccia di color verde grigio e sovra striature di colore verde scuro; polpa croccante, soda e di colore rosso vivo a maturazione completa; peso variabile dai 5 ai 12 kg. L’ovale possiede le caratteristiche della tipologia Crimson: frutto tondo … Continue readingAnguria Reggiana

Ciliegia di Vignola

Il Ciliegio è una piante originaria dell’Asia che, secondo San Girolamo, fu portato in Italia nel 68 a.C. da Lucullo al ritorno dalla città turca di Cerasonte. In epoca medievale, i monaci si attivarono per la coltivazione di questa pianta che era a rischio di estinzione e la piantarono nei loro orti. Nel XVI la diffusione del ciliegio si è … Continue readingCiliegia di Vignola

Aglio di Voghiera

L’Aglio di Voghiera DOP è di colore bianco luminoso e uniforme, raramente striato di rosa, il bulbo dell’aglio di Voghiera Dop è di grossa pezzatura e ha una forma rotondeggiante, leggermente appiattita nel punto in cui si inserisce l’apparato radicale. Formato da una corona di pochi, grandi, spicchi regolari (chiamati bulbilli), uniti e ben compatti tra loro, avvolti da sottili … Continue readingAglio di Voghiera

Coppa Piacentina

Le origini della coppa piacentina risalgono all’epoca romana, ma sono state tramandate sin dal XIX secolo e si legano indissolubilmente a quella delle famiglie che abitavano le cascine situate tra le valli di Piacenza. La sua bontà ed unicità rendevano questo salume anche una sorta di premio: i proprietari terrieri lo usavano come mezzo per spronare i mietitori a lavorare … Continue readingCoppa Piacentina

Grana Padano

La Pianura Padana, la valle del fiume Po, è la più vasta area alluvionale dell’Europa meridionale. Vi si parlano diversi dialetti, molti popoli l’hanno attraversata, vi si coltivano e lavorano innumerevoli prodotti. Eppure, dal punto di vista naturale, del suolo, del clima soleggiato e poco ventoso, è un unico grande ecosistema. E dai colli del Piemonte alle paludi venete, dalle … Continue readingGrana Padano

Culatello di Zibello

Il Culatello di Zibello è un salume insaccato tipico della provincia di Parma e prodotto a partire dalla coscia di maiale (delle razze White, Landrace Italiana e Duroc). Insaccato crudo e quindi stagionato dopo essere stato legato in una rete a maglie larghe, il culatello si presenta con una forma a pera e un peso che si aggira attorno ai … Continue readingCulatello di Zibello

Pancetta Canusina

La fase di produzione della Pancetta Canusina inizia con la scelta e la selezione dei tagli carnei. Il prodotto così ottenuto viene deposto su appositi telai in cella di salagione alla temperatura variabile da +2 a +6°C per un periodo che varia tra i 5-15 giorni a seconda della temperatura stagionale. Ultimato il periodo di salatura, il prodotto viene raschiato … Continue readingPancetta Canusina

Mortadella Bologna

La Mortadella Bologna IGP è un prodotto di salumeria dalla forma ovale o cilindrica, compatta e di consistenza non elastica, ottenuta da una miscela di carni di suino. La superficie al taglio deve essere vellutata, di colore rosa vivo uniforme e nella fetta devono essere presenti, in quantità non inferiori al 15% della massa totale, quadrettature bianco-perlacee di tessuto adiposo. … Continue readingMortadella Bologna

Parmigiano Reggiano

Il Parmigiano Reggiano è un “regalo della terra”, che trova le sue origini in un passato lungo secoli, attraverso i campi di Reggio Emilia e Parma. Presso i monasteri benedettini e cistercensi di Reggio Emilia e di Parma comparvero i primi caselli: grazie all’abbondanza di corsi d’acqua e di ampi pascoli, ben presto in questa zona circoscritta dell’Emilia si diffuse … Continue readingParmigiano Reggiano

Pampepato o Pampapato di Ferrara

La lunga storia del pampepato ferrarese inizia, con ogni probabilità, nel corso del del Medioevo, quando si diffuse l’usanza di preparare dei cosiddetti “pani arricchiti” da consumare nei periodi di festa, specialmente quando non si poteva mangiare la carne. Le origini del suo nome e della sua ricetta sono, però, estremamente controverse. Se molti associano la nascita del dolce ferrarese … Continue readingPampepato o Pampapato di Ferrara